Ricevere mail ordinarie su una PEC | bitName Blog

Ricevere mail ordinarie su una PEC

Scambio messaggi e-mail da ordinarie a PEC e viceversa

È possibile scrivere da una mail ordinaria ad una PEC? La risposta è: dipende dalle regole del gestore. Tuttavia, se anche un'azienda/PA ricevesse una mail ordinaria sulla sua casella PEC, potrebbe decidere di non protocollarla e di non considerarla in quanto - quella mail - non ha valore legale.

Iniziamo però col fare un passo indietro, per capire come funziona la PEC e chi deve utilizzarla.

La normativa italiana impone l'utilizzo della PEC ad aziende, ditte individuali che si iscrivono al registro delle imprese, professionisti iscritti all'albo per comunicare con quest'ultimo o con i colleghi, alle società e alle Pubbliche Amministrazioni. La PEC è obbligatoria per queste categorie e il valore legale ne conferisce ulteriore importanza. Ma, la domanda che un po’ tutti si pongono, è la seguente: “È possibile scrivere da una mail ordinaria ad una PEC?”. Tutto dipende dalle regole impostate dal gestore della casella PEC.

Scrivere da una mail ordinaria ad una PEC, le regole del gestore

Molti gestori consentono di specificare se una PEC può ricevere o meno email normali.

Esempio impostazione di ricezione e-mail tradizionale su PEC

Per capire se la PEC a cui si vuole scrivere riceve mail ordinarie, basta fare un tentativo.

Se provate a inviare una mail tradizionale a una PEC, potrebbe anche essere ricevuta dal mail server del gestore (codice 250), ma dopo pochi istanti potrebbe ritornare un Delivery Status Notification con un contenuto simile a:

	Reporting-MTA: mx.cert.legalmail.it
	Final-Recipient: indirizzo@pec
	Action: failed
	Status: 5.0.0 (casella che riceve solo Posta Certificata)

Questo fa capire che la PEC è chiusa (riceve solo da altre PEC).

Se non ricevete l'errore tuttavia non vale il contrario. Spesso gli enti pubblici possono non tenere in considerazione mail normali inviate al loro indirizzo PEC e quindi non protocollare la comunicazione in quanto tali messaggi sono classificati come anomalie. La PEC ha valore legale solo quando riceve comunicazioni da un'altra PEC.

Il valore legale della mail tradizionale

La mail tradizionale inviata a una casella PEC non ha valore legale. Potrà avere un valore probatorio liberamente valutabile da un giudice, ma il consiglio resta comunque quello di dotarsi di casella PEC per scrivere ad un'altra PEC.

Del resto, una PEC ha numerosi vantaggi (oltre a quello principale del suo valore legale):

  • si riduce/azzera lo SPAM (lo spam arriva da mail tradizionali, difficilmente da altre mail PEC)
  • diminuisce la confusione (la ricezione di una mail tradizionale è gestita come anomalia)
  • la mail tradizionale non ha valore legale dell'avvenuta consegna, in quanto tale regola vale solo per mail scambiate da PEC a altre PEC

Per questo motivo, tutti dovrebbero dotarsi di una casella PEC e non abilitarla per la ricezione di mail ordinarie.

Allo stesso modo, nessuno dovrebbe utilizzare il suo normale indirizzo di posta elettronica per scrivere ad una PEC: se anche il suo messaggio dovesse giungere a destinazione, difficilmente verrebbe preso in considerazione e sicuramente non avrebbe un valore legale.


Pubblicato il 15/12/2020

Attiva la tua PEC con bitName

Su dominio certificato a € 19,00 + IVA annui

Invia richiesta

...

Verificare la validità di un messaggio PEC

Verificare la validità di un messaggio PEC e scoprire se il messaggio è stato alterato o manomesso.

Continua a leggere 14/04/2021
...

Usa il tuo dominio per ricevere le PEC

Come utilizzare le PEC su un dominio certificato.

Continua a leggere 09/04/2021
...

Come difendersi dallo Spoofing

Difendere la propria identità in rete è sempre più importante, in questo articolo vedremo come sia possibile in una certa misura contrastare l'utilizzo del proprio indirizzo e-mail da parte di soggetti non autorizzati (Es. Spammer)

Continua a leggere 25/11/2020