Il codice auth-info del TLD .EU | bitName Blog

Il codice auth-info del TLD .EU

Alcune cose da sapere sulla particolarità dei .EU e come trasferire un dominio .EU

Il codice auth-info del TLD .EU ha delle peculiarità che lo differenziano dagli altri TLD, conoscerle evita lungaggini nel trasferimento e malintesi.

Cosa differenzia l'auth-info dei .EU dagli altri più comuni (come per esempio l'auth-info di un .COM)?

  • il formato è prestabilito e ha la forma XXXX-AAAA-BBBB-CCCC
  • ha una validità di 40 giorni dal momento del suo rilascio o finché non viene utilizzato

Se si desidera trasferire un .EU va richiesto all'attuale Registar la generazione di un nuovo codice, in quanto quello corrente sarà quasi sicuramente non valido perché scaduto.

Si suppone che il Registro (EURid) abbia introdotto queste particolarità allo scopo di ridurre la possibilità di sottrazione di auth-info e trasferimenti non autorizzati.

Con l'auth-info corretto, il trasferimento questo avviene immediatamente dopo la richiesta di Transfer (e non come potremmo essere abituati da altri TLD dopo un certo numero di giorni).

Dal nostro punto di vista l'implementazione di EURid è per certi versi innovativa, ma rappresentando una singolarità spesso genera confusione tra gli attori che hanno a che fare con il trasferimento di un .EU.

Il primo aspetto in cui spesso si riscontrano difficoltà è quello di ottenere l'auth-info dal Registar. Rileviamo che il Registar mette a disposizione gli auth-info dei domini al cliente da una area riservata ma non ha implementato la generazione del codice come richiesto da EURid e spesso rilascia al cliente codici errati o non più validi.

Ottenere l'auth-info direttamente dal Registro EURid

Può essere molto più spedivo richiedere l'auth-info direttamente al EURid piuttosto che passare per l'attuale fornitore (Registar). EURid mette a disposizione una area riservata per gli intestatari del dominio, e per ovvie ragioni le pagine supportano anche la lingua Italiana, ecco il link:

eurid.eu/it/my-eu/

Per accedere è sufficiente specificare il nome a dominio e l'indirizzo e-mail indicato nei dati di intestazione del dominio che è facile reperire facendo una interrogazione Whois direttamente dal sito EURid (dal momento che una interrogazione da linea di comando non fornirà il dato):

whois.eurid.eu/it/

Se però l'indirizzo indicato non il tuo indirizzo o non è più valido o accessibile, è comunque disponibile una procedura di emergenza a cui è possibile accedere dopo una ricerca Whois cliccando su "Richiedi un codice di autorizzazione" dalla voce "Strumenti".


Pubblicato il 20/01/2020

Con bitName controllo DNS completo

Trasferisci il dominio con bitName

...

Difficoltà ad ottenere l'auth-info?

Può succedere di riscontare difficoltà ad ottenere l'auth-info di un dominio, questo allunga i tempi tecnici di trasferimento, scopriamo chi sono gli attori coinvolti.

Continua a leggere 17/03/2021
...

Chi è il mio registrar?

Il soggetto che gestisce il nostro nome a dominio è un Registrar, come capire chi è e perché è importante conoscerlo.

Continua a leggere 03/11/2020
...

Come difendersi dallo Spoofing

Difendere la propria identità in rete è sempre più importante, in questo articolo vedremo come sia possibile in una certa misura contrastare l'utilizzo del proprio indirizzo e-mail da parte di soggetti non autorizzati (Es. Spammer)

Continua a leggere 25/11/2020